Introduzione al bilancio di cassa, una guida pratica (con modello Excel)

Tempo di lettura: 6 min.

Il bilancio di cassa è un documento di contabilità utilizzato in Italia dalle aziende pubbliche. La sua funzione è simile a quella di un previsionale di cassa: fornisce una panoramica dettagliata delle transazioni finanziarie riscosse e pagate nel corso dell’esercizio successivo. In questa guida pratica, esploreremo i principi fondamentali del bilancio di cassa e ti aiuteremo ad approfondire il suo meccanismo.

Che cos'è il bilancio di cassa? Definizione nella contabilità pubblica

Per definizione, il bilancio di cassa è un documento contabile che guarda alle transazioni finanziarie – in altre parole ai movimenti monetari in entrata e in uscita, al flusso di cassa.

Parlare di bilancio di cassa può apparire controverso. In Italia, non esiste alcuna disciplina che obblighi le aziende a redigere un bilancio di cassa.

Le imprese che, in contabilità, applicano il principio di cassa (e sono quelle in contabilità semplificata) producono infatti un bilancio civilistico costruito secondo un criterio ben preciso – ovvero tenendo conto delle spese e degli incassi che si sono effettivamente manifestati nella cassa dell’azienda.

cash balance sheet

Tuttavia, questo non basta a definire il bilancio aziendale della contabilità un “bilancio di cassa”, perché la redazione del bilancio considererà aspetti patrimoniali, economici e anche finanziari – andando perciò ben oltre i movimenti di cassa.

Il bilancio di cassa, invece, si definisce come un bilancio finanziario, e cioè relativo alle risorse monetarie, alla liquidità aziendale e alla sua variazione.

Il bilancio di cassa come bilancio di previsione. Bilancio pubblico preventivo e consuntivo

Nell’ambito della contabilità pubblica (quindi relativa allo Stato e a qualsiasi ente pubblico) si parla di bilancio di cassa in riferimento al bilancio di previsione, o bilancio preventivo.

La contabilità pubblica, infatti, prevede la redazione di un bilancio consuntivo e di un bilancio preventivo.

Nel primo caso, si prendono in esame tutte le operazioni – finanziarie, economiche, patrimoniali – già registrate, già avvenute. Il bilancio di previsione (o preventivo), invece, prende in considerazione le operazioni che devono ancora manifestarsi.

Nell’art. 81 della Costituzione, che definisce le regole di redazione del Bilancio dello Stato, si utilizzano due espressioni ben precise:

  • bilancio, con cui si fa riferimento al bilancio preventivo
  • rendiconto consuntivo, che indica il bilancio consuntivo

cash balance sheet

Il bilancio di cassa rientra – per lo Stato e qualsiasi ente pubblico o comune – nella prima categoria. Si tratta, in altre parole, di un bilancio di previsione.

Il bilancio di previsione statale e degli enti pubblici può essere redatto secondo il principio di cassa, dando origine al bilancio di cassa, oppure secondo il principio di competenza – da cui origina, invece, il bilancio di competenza.

Bilancio di competenza e bilancio di cassa: che cosa significa questa differenza nella previsione?

La distinzione tra bilancio di competenza e bilancio di cassa assume, quindi, particolare rilevanza quando si parla di bilancio preventivo statale e pubblico. Nel processo di previsione finanziaria, i due bilanci offrono prospettive diverse sulle entrate e le spese dell'ente.

Nel bilancio di cassa, l'attenzione è rivolta alle entrate e alle spese che si prevede saranno riscosse e pagate nel corso dell’esercizio successivo, a prescindere dal momento in cui scatta il diritto di credito o l’obbligo di pagamento.

cash balance sheet 3

In altre parole, se un ente pubblico (per esempio, un comune) concede nel corso dell’esercizio corrente una dilazione di pagamento ai suoi contribuenti – dilazione che si estende nel corso dell’esercizio successivo – dovrà considerare quel pagamento previsto all’interno del bilancio di cassa.

Il bilancio preventivo di competenza, invece, tiene conto delle entrate da riscuotere e delle uscite da pagare, senza considerare se gli importi in questione saranno incassati o pagati entro lo stesso esercizio o in un momento successivo.

Tornando all’esempio di prima, se un comune ha pianificato di riscuotereentrate derivanti dalle tasse comunali, quel valore sarà indicato nel bilancio preventivo di competenza indipendentemente dal momento in cui verranno effettivamente incassate.

La differenza tra bilancio preventivo di cassa e di competenza, quindi, è da ricondurre alla differenza tra i due principi contabili che già conosciamo: il principio di cassa e il principio di competenza.

In sintesi, quanti tipi di bilancio ci sono?

Nella contabilità pubblica, dunque, esistono diversi tipi di bilancio. Possiamo suddividerli in:

  • bilancio patrimoniale
  • bilancio economico
  • bilancio finanziario

cash balance sheet 4

Ognuno di questi include, a sua volta, due tipologie: il bilancio preventivo e il bilancio consuntivo, così come già indicato nella Costituzione Italiana.

Il bilancio preventivo, poi, può essere redatto secondo due diversi principi contabili, che danno luogo a due altre sottocategorie:

  • il bilancio di cassa
  • il bilancio di competenza

Lo Stato è tenuto a redigerli tutti.

Esiste un bilancio finanziario per le aziende?

Per le aziende italiane, indipendentemente dalla loro dimensione, non è prevista la redazione di un bilancio finanziario. Esiste però il rendiconto finanziario, un documento contabile che analizza i movimenti finanziari delle imprese private secondo regole specifiche.

Il rendiconto finanziario offre una visione dettagliata del cash flow aziendale, ovvero i flussi di cassa che derivano dalle attività operative, finanziarie e di investimento.

IT - CTA - rendiconto finanziario

Esiste, inoltre, una versione previsionale del rendiconto finanziario aziendale. Il rendiconto finanziario preventivo è quanto più si avvicina al bilancio di cassa, per lo meno concettualmente.

Rappresenta, infatti, unaproiezione futura della cassa dell'azienda sulla base di dati finanziari attuali e aggiornati. Il rendiconto preventivo sarà inserito nel bilancio previsionale, e farà da guida nella definizione di un budget o di un piano di investimenti.

Come fare facilmente previsioni di cassa

Scopri Agicap, e gestisci al meglio la cassa aziendale!

Agicap è lo strumento ideale per ottimizzare il controllo e la pianificazione finanziaria del tuo business.

Il software ti permette, infatti, di monitorare in tempo reale i flussi di cassa aziendali. E proprio grazie a questo monitoraggio attento, avrai accesso a una previsione affidabile e accurata del futuro finanziario della tua azienda.

Un sistema di previsione che può elaborare un numero infinito di scenari possibili, a partire da parametri precisi che puoi impostare secondo le tue esigenze.

Agicap è lo strumento ideale per monitorare da vicino la tua tesoreria. Provalo ora gratuitamente e senza impegno!

New call-to-action

Iscriviti alla nostra newsletter

Potrebbe interessarti anche